Autunno in Cerchio (Armonico)

Autunno in Cerchio (Armonico)

Ecco l'autunno alle porte, tutti già pensano al cambio degli armadi, alle attività invernali e al lavoro incombente ... noi del Cerchio...

VisionArte - Mar D'Amore




clicca su uno dei disegni e appariranno tutti insieme e potrai scorrerli e vederli a grandezza naturale...
quando disegno mi capita di entrare in una dimensione altra
questo è un disegno fatto nelle vicinanze della chiesetta della Madonna nera di Sovereto (vicino a Terlizzi - Bari). Un posto magico e carico di simbologie esoteriche. Il primo di tutti questi disegni è stato realizzato con una matita da muratore su un block notes...
la scorsa estate ho incontrato il tablet per disegnare ed è stato amore a prima vista...e sono nati tutti questi disegni



...come se ad un certo punto i segni sgorgassero direttamente dalla mano collegata ad un filo...

era così anche da piccola...non ricordo da quando ho preso a disegnare, ma ero molto piccola...


ci sono periodi in cui mi riesce proprio facile...prendo una penna una matita un colore e inizio

mentre poi ci sono tempi lunghissimi in cui anche se volessi non verrebbe fuori nulla...






c'è stato un tempo però, in cui disegnavo e dipingevo ogni giorno...era come respirare...mi prendeva come un'ansia buona (non so come descriverla meglio) e pennelli e colori e matite erano semplicemente mie compagni di viaggio

per molto tempo ho disegnato su tele enormi e la testa volava e volava, spaziava in lungo e largo...





poi invece ho dipinto per molto tempo su tele piccolissime...ma credo sia stata una scelta assolutamente di comodo perché in quel tempo viaggiavo e facevo la fricchettona in giro per il mondo...



gli occhi sono la parte del viso che mi piace disegnare di più...



...ora sono in pausa di riflessione...


e

penso che a breve ritornerò ad un'altra mia passione...


...l'argilla


con tutti quei bellissimi strumenti da intaglio...


con i quali puoi togliere aggiungere plasmare la materia



e farla diventare un'immagine tridimensionale


che meraviglia!
































...ed ecco che invece, inaspettatamente...la pietra 

le mani potrebbero essere mille altre cose...è il "come" sono venute fuori che è interessante e quante lacrime mi è costato iniziare a togliere i pezzettini dalla pietra! questo lavoro è di una profondità estrema e la pietra corrisponde esattamente al lavoro che ho fatto dentro di me...



a togliere invece che aggiungere, a scavare, a cercare a studiare "gli strumenti" giusti affinché la pietra non venisse deturpata, ma aiutata a svelare la sua forma nascosta dentro,
                                                            



piano piano, con gentilezza e a volte con il martello e la sega e lo scalpello...le mani sono venute fuori dai primi tre tagli, furiosi, rabbiosi e distruttivi...ai quali ne ho aggiunto un altro più pacato e consapevole...





 e piano piano ho dato loro un senso...ed è venuta fuori la prima mano, quella superiore, con le dita affusolate, femminile e contenitrice...e poi è nata la seconda, contenuta dall'altra, abbracciata, più rozza, appena abbozzata, stretta in un pugno ... i miei due aspetti che sono venuti lentamente alla luce, si sono svelati con molto "lavoro"...

Nessun commento:

Posta un commento

lascia un tuo commento qui...